9 mesi di X-T2: PARTE SECONDA - Approfondiamo! - Andrea Cimini

APPROFONDIAMO!

Nella prima parte di questa recensione abbiamo affrontato argomenti quali l'aspetto estetico, la maneggevolezza, le dimensioni e la tropicalizzazione della Fujifilm X-T2. In questa sezione ci soffermeremo su

2.1 - Lenti
2.2 - Autofocus
2.3 - ISO
2.4 - Sensore e qualità del file
2.5 - Prestazioni video
2.6 - Accessori

in pratica sugli aspetti tecnici di questa macchina.

Enuncerò qualche dato perché penso che i numeri siano esplicativi di certi aspetti. Tuttavia credo che  l'esperienza sul campo sia di gran lunga più importante, per cui questi numeri saranno sempre supportati da storie e immagini! 



2.1 - Le lenti

La qualità delle lenti Fuji è semplicemente pazzesca; durante questi anni ho provato un'infinità di brand come Sigma Art, Zeiss, Canon L e posso tranquillamente affermare che sono al pari di queste, a volte anche superiori. Non a caso Zeiss, che produceva lenti con attacco Fuji, nel 2016 ha abbandonato la produzione perché si è resa conto che "la qualità delle lenti Fuji è similare [...] ma il loro costo è minore" (potete trovare tranquillamente conferma di questa affermazione di un portavoce Zeiss sul web).


Da: bestmirrorlessblogs.com

Da: bestmirrorlessblogs.com

Nel 2011 la Fujifilm ha sviluppato un attacco proprietario universale per tutti i modelli X-T, X-E e X-Pro. La linea si divide in Prime Lenses (cioè lunghezza focale fissa) e Zoom Lenses (a lunghezza focale variabile); in entrambe le categorie sono presenti lenti economiche e lenti professionali. 

Se dovessi dare un giudizio ad ogni lente Fujifilm in base alla mia esperienza, suddividendole in PRO (lenti professionali) e CHEAP (lenti a buon mercato), direi:

PRIME LENSES

14mm F2.8 R --- PRO con riserva: ottimo al centro, morbido ai bordi. Autofocus lento. Flare a go-go. L'unico grandangolo spinto (e neanche troppo).

16mm F1.4 WR R --- PRO: OTTIMA qualità, protezione antiriflesso estrema (nano-GI). Autofocus veloce e preciso ma rumoroso. Pesante e ingombrante.

18mm F2 R --- PRO: autofocus lento ma ottima qualità di immagine. Leggerissimo e piccolissimo.

23mm F1.4 R --- PRO: dicono autofocus lento, a me non sembra, rumoroso si (NO VIDEO). Qualità immagine eccelsa. ingombrante. Il mio preferito. 

23mm F2 WR R --- PRO: autofocus velocissimo, preciso e silenzioso (SI VIDEO). Qualità buona ma non eccelsa. Peso minimo.

27mm F2.8 --- CHEAP: autofocus lento e qualità legata al prezzo.

35mm F1.4 R --- PRO con riserva: autofocus LENTO e rumoroso, non usare con scarsa illuminazione. Qualità buona, in sostanza un buon cinquantino.

35mm F2 WR R--- PRO: vedi 23mm F2

50mm F2 WR R --- PRO: vedi 23mm F2

56mm F1.2 R --- PRO: qualità dell'immagine estrema. Autofocus veloce. Il migliore per i ritratti.

60mm F2.4 Macro R --- Mai usato, I'm sorry :(

80mm F2.8 Macro WR OIS R --- Mai usato, I'm sorry :(

90mm F2 WR OIS R --- PRO: l'autofocus non è una spada ma è accettabile. La qualità è ottima. Ingombrante.


ZOOM LENSES

10-24mm F4 OIS R --- CHEAP: qualità buona al centro ma penosa agli angoli. Flare a manetta. Ma d'altronde l'unico grandangolo zoom.

16-55mm F2.8 WR R --- PRO: Qualità immagine da lente fissa: OTTIMA. Non stabilizzato (pregio o difetto??..). Ingombrante.

16-50mm F3.5-5.6 OIS II --- CHEAP: scarsetto in tutto.

18-55 F2.8-4 OIS R --- PRO: anche se reputato lente base da kit è ottimo. Quale altro 18-55 sul mercato è F2.8-4?? Autofocus preciso.

18-135mm F3.5-5.6 OIS WR R --- CHEAP: pesantone, ingombrante e di qualità non eccelsa. Tuttofare da viaggio, punto.

50-140mm F2.8 OIS WR R --- PRO: forse la migliore lente che Fuji abbia prodotto. Ingombrante si, ma che volete da uno zoom lento?!? stabilizzatore ottimo a inquadratura ferma anche per focale massima, NO alle carrellate sui video.

55-200mm F3.5-4.8 OIS R --- CHEAP con riserva: se non avete i soldi per il 50-140mm questo è l'ideale. Qualità buona.

50-230mm F4.5-6.7 OIS II --- CHEAP: niente da aggiungere.

100-400mm F4.5-5.6 OIS WR R --- PRO: superbo e leggero/piccolo (rispetto alla concorrenza). Qualità ottima.


Dove:
LM: Linear Motor (motori elettronici lineari per autofocus e stabilizzazione precisi e silenziosi)
OIS: Optical Image Stabilization
OIS II: Optical Image Stabilization 2° generation
R: Ring (le lenti sono equipaggiate dall'anello di regolazione dei diaframmi
WR: Weather Resistant (tropicalizzazione e resistenza temperature estreme (+40 °C / -10 °C)

NB NB NB

1. Questo è e rimane un mio personale giudizio maturato in seguito alla mia personale esperienza.

2. le prestazioni delle lenti sono da considerarsi in accoppiata con un corpo macchina X-T2. Non so come si comportino con altri corpi macchina.



Aggiungo che è in uscita uno strabiliante 200mm f/2 WR R OIS II: andrà a ruba tra i fotografi sportivi e di wildlife, me compreso. Ma dipenderà tutto dal riuscire a mettere da parte 5900,00 USD..! 

Fujifilm X-T2 + 50-140mm f/2.8: 140mm, f/5.6, 1/125, ISO 200, a mano libera. Ritaglio del 25%

Fujifilm X-T2 + 50-140mm f/2.8: 140mm, f/5.6, 1/125, ISO 200, a mano libera. Ritaglio del 25%

Come detto in precedenza la Zeiss ha prodotto tre lenti prime per la Fujifilm: un 12mm f/2.8, un 32mm f/1.8 e un 50mm f/2.8 MACRO. Qualità di costruzione ottima e nitidezza pazzesca ma la mancanza della tropicalizzazione, un autofocus un po lento ed un prezzo disarmante non mi hanno convinto.

Anche la Samyang produce lenti con attacco Fujifilm. Ottimi il 12mm f/2 ed l'8mm f/2.8. Sono estremamente nitidi; vignettano un poco alla massima apertura, creano qualche flare e qualche aberrazione cromatica ma il costo è talmente ridicolo che ne vale sicuramente la pena. Ah, quasi dimenticavo: con Samyang dimenticatevi l'autofocus!

Sempre privi di autofocus sono appena usciti lo strabiliante Mitakon 35mm f/0.95 Mark2 e vari obiettivi Meike. Su questi so dirvi poco perché non li ho mai provati ma sento parlarne molto bene.Voci di corridoio danno per certa l'entrata di Tamron e Sigma nel mondo Fuji. Staremo a vedere...


Lavoro abitualmente con il 16-55mm f2.8 e con il 50-140mm f2.8 e trovo che siano due lenti fantastiche. Nitide, ben bilanciate, luminose e leggere. Inoltre sono tropicalizzate come il corpo macchina della X-T2 perciò posso lavorare anche in condizioni meteo avverse, cosa che a dire il vero mi capita spesso... e quando non capita la vado a cercare!

Il 16-55mm non è stabilizzato, infatti quando giro video utilizzo il 18-55mm f2.8-4, comunque un'ottima lente.

Possiedo anche il Samyang 12mm: non distorce, è piccolo e leggero, è nitidissimo. Come detto poco fa ha qualche magagna ma per l'uso che ne faccio va più che bene!

Nikon 70-200mm f/2.8 vs Fujifilm 50-140mm f/2.8 (70-200mm f/4 35mm equivalente) da aboutphotography-tomgrill.blogspot.it

Nikon 70-200mm f/2.8 vs Fujifilm 50-140mm f/2.8 (70-200mm f/4 35mm equivalente) da aboutphotography-tomgrill.blogspot.it

Fujifilm X-T2 + Samyang 12mm f/2. HDR di 7 immagini a f/16, ISO 200 su cavalletto.

Fujifilm X-T2 + Samyang 12mm f/2. HDR di 7 immagini a f/16, ISO 200 su cavalletto.

Non ho ancora avuto l'occasione di provare i Macro Estender Tubes e l'adattatore LEICA M ma durante alcuni FujiDay ho provato i moltiplicatori focali 1.4x e 2x: ottimi. Questi due gioielli sono adattabili solo al 50-140mm, al 100-400mm e all'80mm Macro.


L' 1.4x fa aumentare la lunghezza focale di 1.4 volte ma al contempo fa perdere uno stop di luce all'obiettivo,  quindi:

50-140mm f/2.8 + 1.4x  --------------> 70-196mm f/4
100-400mm f/4.5-5.6 + 1.4x -------> 140-560mm f/6.3-8
80mm f2.8 + 1.4x -----------------------> 112mm f/4


Il 2x fa aumentare la lunghezza focale di 2 volte ma al contempo fa perdere due stop di luce all'obiettivo,  quindi:

50-140mm f/2.8 + 2x  --------------> 100-280mm f/5.6
100-400mm f/4.5-5.6 + 2x -------> 200-800mm f/8-11
80mm f2.8 +2x ------------------------> 160mm f/5.6

NB: le lunghezze focali e gli f/stop andrebbero successivamente moltiplicati per il fattore di conversione da APS-C a Fullframe


Montare l'1.4x su queste lenti praticamente non genera nessuna differenza in termini di qualità e velocità/accuratezza dell' autofocus. Il 2x accentua leggermente i difetti delle lenti causando un po di vignettatura alle lunghezze focali massime degli zoom,  la qualità dell'immagine ne risente un po ma grazie all'ottima qualità delle lenti Fuji e della X-T2 darà comunque risultati accettabili e sicuramente sopra la media dei moltiplicatori di altri brand. Sull'80 macro e sul 50-140 il moltiplicatore 2x non peggiora la velocità dell'autofocus (solo un poco l'accuratezza)  ma bisogna segnalare che sul 100-400mm l'autofocus soffre un pochino di più perdendo la possibilità di usufruire dell'autofocus a rilevamento di fase. Sta di fatto che ho appena ordinato il moltiplicatore focale 2x all'Ottica Universitaria di  Roma. Aspettatevi una review!

Concludo dicendo che non sono un pixel peeper e credo che confrontare immagini ingrandite al 200% per stabilire quale obiettivo o corpo macchina sia il migliore non aiuti nello scegliere il giusto corredo. Anzi: sono convinto che il giusto corredo nel 99% dei casi non sia il migliore in circolazione. 

2.2 - Autofocus

La velocità e l'accuratezza dell'autofocus dipendono da molti fattori. In genere nelle camere mirrorless la quantità di punti di messa a fuoco è determinante. Ma bisogna anche prendere in considerazione il tipo di obiettivo. La X-T2 vanta da 91 a 325 punti di messa a fuoco. A prescindere da questi dettagli tecnici posso dire che sono pienamente soddisfatto della velocità e sopratutto dell'accuratezza dell'autofocus: è preciso e veloce di giorno come di notte, e anche nelle raffiche. 

Dal sito di Fujifilm Italia

Dal sito di Fujifilm Italia

Nel precedente capitolo ho fatto un elenco delle lenti Fuji nel quale ho anche appuntato quelle con autofocus lento o veloce. In generale posso dire che il 16-55mm e il 50-140mm generano un autofocus veloce ed accurato ma se cercate le vere prestazioni allora il 23mm, il 35mm e il 50mm f/2 WR sono le lenti che cercate! 

La X-T2 ha la possibilità di customizzare i parametri dell'autofocus all'interno del menù; ha 5 modalità preimpostate basate su situazioni tipo: base, ignorare ostacoli, soggetto in accelerazione/decelerazione, soggetti che entrano improvvisamente nel fotogramma, soggetti in movimento irregolare. Inoltre ha una modalità completamente customizzabile in cui è possibile impostare la sensibilità del tracking, la sensibilità alle variazioni di velocità del soggetto agganciato e la sensibilità al cambio di zona. 

Per chi come me scatta foto di sport, street ed eventi queste impostazioni sono a dir poco fondamentali.     

2.3 - ISO

La tenuta ISO è strabiliante, soprattutto pensando che si tratta di un sensore APS-C.

Più di una volta ho letto sul web che gli ISO della Fuji non corrispondono a valori reali, dove per reali si intende un confronto netto e crudo con una macchina fullframe (Sony/Canon).

Tempo fa mi capitò di scattare, assieme ad un amico/collega, un battesimo in una chiesa piuttosto buia. Notai che, a parità di impostazioni e di scena inquadrata, i files della mia Fuji erano più scuri di quelli del mio amico Francesco che scattava con una Canon 6d e una Sony A7RII. Apparentemente di uno stop. Un altro fotografo durante un evento sportivo mi aveva fatto notare la stessa cosa (rispetto ad una Nikon d810). Ero un po confuso.

Concerto degli AGAIN a Roma. Fujifilm X-T2 + Samyang 12mm: f2.8, 1/100 sec, ISO 4000

Concerto degli AGAIN a Roma. Fujifilm X-T2 + Samyang 12mm: f2.8, 1/100 sec, ISO 4000

Quindi decisi di informarmi meglio e cercare di decifrare queste disparità. Trovai vari articoli sul web che spiegavano in modo approfondito la questione (ad esempio "Sensor Crop Factors and Equivalence" di Nasim Mansurov). In breve:

1. il sensore APS-C della Fuji è più piccolo del sensore fullframe di Sony/Canon/Nikon per cui riesce a "catturare" meno luce;

2. il fattore di conversione tra APS-C e fullframe (1,5x per Fujifilm) non va applicato solo alla lunghezza focale ma anche agli f/stop. Per cui un 50mm f/1.4 su APS-C viene letto come un 75mm f/2.1. (uno stop di luce di meno e anche una maggiore profondità di campo).


Ecco spiegato quello stop di differenza!!! Inoltre la ho letto che la Fujifilm utilizza un algoritmo per il calcolo degli ISO differente da Canon e Nikon (per maggiori info: "Debunking Fujifilm X-Trans Myths: Purple Flare, Wormy Artifacts, High ISO Cheating, Waxy Skin Tones & More")

Comunque tornati a casa dal servizio in chiesa e editate le foto, il mio amico Francesco vedendo i miei file esclama "Le tue immagini sono molto più luminose delle mie!". Già, qui è il vantaggio. Il file della Fuji ha un recupero pazzesco sulle ombre e sulle alte luci!

Inoltre grazie al sensore con tecnologia X-TRANS III la grana dovuta agli alti valori ISO diventa gradevole e ricorda un po quella delle vecchie pellicole.

Fujifilm X-T2 + 16-55mm f/2.8: a 16mm, f/2.8, 1/100 sec, ISO 2500 a mano libera

Fujifilm X-T2 + 16-55mm f/2.8: a 16mm, f/2.8, 1/100 sec, ISO 2500 a mano libera

Consiglio comunque di non superare gli i 5000 ISO durante lavori professionali. D'altronde anche nella famosa Sony A7SII, che ha una tenuta pazzesca, ad alti ISO i colori cominciano a sbiadirsi favorendo il viola e magenta.

Fujifilm X-T2 + 16-55mm f/2.8: a 21mm, f/2.8, 1/30 sec, ISO10000 (si diecimila!) su cavalletto. Come si può vedere, anche se editata si vede la grana e i colori non sono realistici.

Fujifilm X-T2 + 16-55mm f/2.8: a 21mm, f/2.8, 1/30 sec, ISO10000 (si diecimila!) su cavalletto. Come si può vedere, anche se editata si vede la grana e i colori non sono realistici.

Fujifilm X-T2 + 16-55mm f/2.8: a 19mm, f/3.2, 1/4 sec, ISO 5000 su cavalletto.

Fujifilm X-T2 + 16-55mm f/2.8: a 19mm, f/3.2, 1/4 sec, ISO 5000 su cavalletto.

2.4 - Sensore e qualità del file RAW e JPG

PRIMA<br />
Fujifilm X-T2 + 50-140mm f/2.8: a 50mm, f/7.1, 1/250 sec, ISO 100, a mano.

PRIMA
Fujifilm X-T2 + 50-140mm f/2.8: a 50mm, f/7.1, 1/250 sec, ISO 100, a mano.

Come accennato poco fa il sensore X-TRANS III della Fujifilm ha  qualità notevoli:

- Ottima Tenuta ISO
- Ottima resa della grana ad alti ISO
- Ottima nitidezza (non necessita di filtri)
- Ottima resa dei colori
- Ottimo recupero nelle ombre e buon recupero delle alte luci

Per maggiori info vi rimando a due articoli interessanti:
1. X-Trans vs Bayer Sensors: Fantastic Claims and How to Test Them
2Debunking Fujifilm X-Trans Myths: Purple Flare, Wormy Artifacts, High ISO Cheating, Waxy Skin Tones & More

Isola di Pag, Croazia. Fujifilm X-T2 + 16-55mm f/2.8: a 19mm, f/9, 1/500 sec, ISO 200. Panorama SOOC in JPG in Provia/Standard film simulation

Isola di Pag, Croazia. Fujifilm X-T2 + 16-55mm f/2.8: a 19mm, f/9, 1/500 sec, ISO 200. Panorama SOOC in JPG in Provia/Standard film simulation

La nitidezza del file Fuji è impressionante, nonostante 24Mpx oramai sembrino pochi rispetto a quelli delle concorrenti. Questa corsa al megapixel non si arresterà finché ci sarà ignoranza sull'argomento. Più megapixel non vuol dire sempre più resa.Un maggior numero di  megapixel si traduce in minor capacità di catturare la luce; già, proprio così. D'altronde è questione di ragionevolezza: a parità di grandezza del sensore una macchina con più megapixel presenterà i fotositi più piccoli. Se dividiamo un sensore fulframe (36x24mm) in 24 milioni di pixel è un conto, se lo dividiamo per 42 milioni è un altro. Per cui più megapixel alla lunga (a parità di altri fattori) si traducono in più rumore.



Vi faccio delle semplici domande:


qual'è la macchina con migliori prestazioni in caso di scarsa luminosità sul mercato attuale?

Sony A7SII


Quanti Megapixel ha?

12Mpx


La nitidezza del file RAF Fuji è ottima già così, quasi senza bisogno di ritocchi in post. Certo per stampe di grandi dimensioni una ritoccatina è d'obbligo. Il file RAF Fuji non collabora volentieri con  i settaggi della nitidezza di Lightroom o Camera Raw, ma non temete! Vi rimando a questo utilissimo tutorial: 


La qualità del file raf (il raw nativo Fujifilm) della X-T2 è ottima. Ma anche i file Jpg SOOC (straight out of camera) sono buoni. Talmente buoni che da quando uso la X-T2 in determinati casi consegno direttamente i JPG SOOC, con giusto qualche correzione nel contrasto. Lavorando spesso in eventi in cui le immagini sono richieste durante l'evento stesso o al massimo un paio di ore dopo la chiusura, poter ridurre al minimo il lavoro di post produzione è fondamentale.

Inoltre la Fujifilm ha messo a disposizione le simulazioni delle vecchie pellicole Fuji direttamente in camera (o applicabili in un secondo momento in Camera Raw o Lightroom): Provia, Velvia, ASTIA, ProNeg HIGH, ProNeg STANDARD, Classic Chrome, ACROS (Std e editabile con filtri Yellow, Red, Green), Monochrome, Sepia. Tutte le pre-impostazioni sono editabili in: toni luci, toni ombre, colore, nitidezza e riduzione disturbo direttamente in camera.

Nello slideshow al lato potrete vedere la differenza tra le varie film simulation.


La X-T2 permette anche di decidere in camera la dimensione del file immagine in output (Large, Medium, Small) e il suo formato (3:2, 1:1, 16:9). Strumenti assai utili.

PROVIA STANDARD

PROVIA STANDARD

2.5 - VIDEO

Qui a fianco trovate le prestazioni video della X-T2. Come al solito i numeri lasciano il tempo che trovano. Invece posso raccontarvi la mia personale esperienza. Senza tanti fronzoli posso dire che il 4K della Fuji è buono, molto buono. Non al pari di un 4K Panasonic, ma comunque buono e perfettamente utilizzabile. Bisogna dire che non è un vero 4K ma un Ultra HD ma io sono uno che si accontenta facilmente!


Purtroppo il mio giudizio sul FullHD non combacia col giudizio sul 4K. Il 1080 di della X-T2 è ancora pastoso, poco convincente; certo a migliaia di anni luce da quello dei precedenti modelli (X-T1 e X-T10) ma ancora non mi soddisfa.

Due numeri, velocemente:

4K UHD 100Mbps 2160/29,97P
4K UHD 100Mbps 2160/25P
4K UHD 100Mbps 2160/24P
4K UHD 100Mbps 2160/23,98P
FHD 1080/59,94P
FHD 1080/50P
FHD 1080/29,97P
FHD 1080/25P
FHD 1080/24P
FHD 1080/23,98P
HD 720/59,94P
HD 720/50P
HD 720/29.97P
HD 720/25P
HD 720/24P
HD 720/23.98P

Ho girato il video del green Skate Day 2017 con X-T2 e GoPro Hero5

La X-T2 è una camera assolutamente impostata per la fotografia (rimane uno dei motivi principali del mio acquisto) ma se l'intenzione di Fuji era quella di infilare un piedino nel mondo dei videomaker creando un ibrido siamo ancora lontanucci. 

Personalmente con X-t2 lavoro bene anche in video perché come al solito sono convinto che il messaggio, le idee, la tecnica e la creatività siano molto più importanti del mezzo. Ma se l'idea di Fuji era di creare una macchina che permettesse ai fotografi del nuovo millennio di portarsi in viaggio un solo corpo macchina (o due corpi dello stesso brand) per scattare e riprendere agevolmente siamo ancora un po lontani dall'averla realizzata.     


CONS:

1. La mancanza di un Log: come sapete c'è, ma bisogna collegare la macchina ad un dispositivo di registrazione esterno (un oggettino da 1000 euro in su e dal peso e scomodità notevoli);

2. Lo schermo non ribaltabile e la mancanza di una stabilizzazione del sensore: abbiamo escluso di netto tutto il mondo dei blogger;

3. NO Slow.-Motion: manca un bel FHD 1080/120P.    


PROS:

1. Prima era impossibile fare video con Fujifilm, ora si;

2. Ottime lenti, ben stabilizzate;

3. 4K davvero notevole;

4. Possibilità di usare le film simulation anche in video;

5. Corpo macchina leggero 



Ma non temete, ci sono due news in arrivo:

1 - Fujifilm X-H1 (F-Log in camera, 120fps a 1080p, sensore stabilizzato a 5 assi, qualità video migliorata, autofocus più accurato, no black-out in raffica)
2 - Nuovo firmware per la Fujifilm X-T2, in uscita a maggio 2018: F-Log in camera, 120fps a 1080p, autofocus più accurato, no black-out in raffica

2.6 - ACCESSORI

La lista degli accessori della X-T2 è lunga ma a mio avviso ancora incompleta. Oltre ai già citati accessori per lenti (adattatore Leica M, Moltiplicatori focali e anelli macro) la X-T2 è dotata dei seguenti accessori:

--- FLASH EF-X20 >>> mai provato

--- Shoe Mount FLASH EF-X20 >>> mai provato

--- FLASH EF-42 >>> Piccolo e leggero ma poco potente

--- Shoe Mount FLASH EF-X500 >>> preciso e tropicalizzato ma  poco potente e troppo pesante! No radio

--- HandGrip MHG X-T2 >>> ben costruito ma calibrato su manine da adolescente

--- Vertical Power Booster Grip >>> Ottimo, ben costruito, ergonomico e potente.

--- Leather Case BLC X-T2 >>> Mai provato

--- Grip Belt GB-001 >>> Mai provato ma ne sento parlar bene


Il migliore accessorio per X-T2 rimane il Vertical Power Booster Grip: può contenere due batterie (3 totali se contiamo quella in camera), aumenta la velocità dell'autofocus (da 0,08 a 0,06 sec), aumenta il refresh del mirino (da 60fps a 100fps), diminuisce l'intervallo di scatto (da 0,19 a 0,17 sec), diminuisce il ritardo dell'otturatore di 0,005 sec, diminuisce il tempo di blackout in raffica e aumenta gli scatti della raffica da 8 a 11 con otturatore meccanico. Certo il costo è notevole ma per scatti sportivi o di wildlife è un ottimo strumento.

Per quanto riguarda i flash ancora non ci siamo. A dire il vero scatto poco con il flash ma ho avuto l'EF-X500 e non sono rimasto soddisfatto: troppo pesante ma sopratutto non ha la possibilità di contatti radio (trigger), solo ottici. Per cui sono passato da due giorni al Nissin i60A e trigger AIR1. Il Nissin è più potente (NG 60 a 200m contro NG50 a 120m dell'EF-X500) e permette l'utilizzo di trigger proprietari ad un costo minore. A breve recensione.

Serie A2: Zeus NPC Rieti VS Cuore Napoli, 25-03-2018 PalaSojourner, Rieti, Italia. Claudio Tommasini in azione. XF 50-140mm, 50mm, f/2.8, 1/100s, 800 ISO

Serie A2: Zeus NPC Rieti VS Cuore Napoli, 25-03-2018 PalaSojourner, Rieti, Italia. Claudio Tommasini in azione. XF 50-140mm, 50mm, f/2.8, 1/100s, 800 ISO

Per ora mi fermo qui! Ma vi rimando al prossimo capitolo in cui trarrò le mie conclusioni sull'X-T2 accompagnandole con le immagini di una partita di serie A2 di pallacanestro!

Powered by SmugMug Log In